Logo Regione Autonoma della Sardegna
english version

Comitato di selezione e giuria

Comitato di Selezione

Catarina Alves Costa regista e antropologa, nata nel 1967, BA in Antropologia Sociale presso l’ISCTE, Università di Lisbona nel 1990 e un MA in Antropologia Visuale presso il Granada Centre, Università di Manchester (U.K. nel 1992). Dal 1997 insegna Antropologia Visuale e Documentario nel F.C.S.H., Nuova Università di Lisbona. È anche co-fondatrice della Compagnia di Produzione Laranja Azul dove lavora come Produttrice and Regista di Documentari Creativi http://laranja-azul.com Dal 1995 al 2000 ha lavorato nel Museo Etnologico Nazionale occupandosi di Film Archives (archivi di film) (provenienti principalmente dall’Africa e da Timor) facendo ricerche e produzione di film documentari per mostre.

David MacDougall è docente presso il Centre for Cross-Cultural Research, Australian National University di Canberra, regista etnografico e scrittore di cinema e scienze sociali. Ha realizzato film in Africa Orientale, Australia, Europa e India, spesso in collaborazione con Judith MacDougall. Attualmente sta compiendo una ricerca sulle scuole e sulle altre istituzioni per bambini in India . E’ autore di numerosi articoli sul cinema e di due libri, Transcultural Cinema (1998) e The Corporeal Image: Film, Ethnography, and the Senses (2006).

Marc-Henri Piault antropologo e regista, Direttore Onorario di Ricerca al CNRS, Presidente del Comité du Film Ethnographique (CFE) - Parigi, Visiting-professor presso la Fondazione Getulio Vargas (Rio de Janeiro). Ha condotto ricerche in Africa Occidentale (migrazioni, organizzazione politica precoloniale, culti di possessione), in Francia (identità regionale e rappresentazione culturale) e in Brasile (nascita delle credenze, implicazioni e identità, violenze, religioni e implicazioni sociali).
Insegnamenti nelle Università di Parigi X-Nanterre, Aix, presso l’École des Hautes Études en Sciences Sociales (EHESS) dell’Università Parigi I-Sorbonne, presso l’Università Statale di Rio de Janeiro (UERJ) (Antropologia Politica; Antropologia Audiovisuale), presso la Getulio Vargas Foundation di Rio de Janeiro (Antropologia Audiovisuale). Realizzazione di film in Niger; Nigeria; Francia; Brasile.
Diverse pubblicazioni in francese, inglese, portoghese e spagnolo.
Saggi teorici sull’antropologia audiovisuale (tra gli altri Anthropologie et Cinéma, Paris, Nathan ed., 2000).

Paolo Piquereddu Direttore generale dell'Istituto Superiore Etnografico della Sardegna (ISRE). Dirige il Museo Etnografico della Sardegna e il Museo della Casa Natale di Grazia Deledda, e cura la progettazione delle diverse iniziative culturali dell'ente. Docente di museologia e museografia, (Università di Sassari) ha tenuto seminari in numerose università e istituzioni culturali italiane ed estere e svolto studi e ricerche di etnografia della Sardegna. Autore di diversi articoli e pubblicazioni di interesse etnoantropologico e museografico.
Dal 1990 dirige la rassegna internazionale di film etnografici e l'attività audiovisuale dell'ISRE. In questo ambito ha diretto o prodotto un gran numero di filmati sulla Sardegna. Nel 2004 ha ideato il concorso AViSa, attraverso il quale l’ISRE finanzia la produzione di film di interesse etnoantropologico.
Nel 2006 la SIMBDEA - Società Italiana per la Museografia e i Beni demo etno antropologici gli ha assegnato il “Premio Museo Frontiera” per la sua attività nel campo dell’antropologia visuale e museale.

Giuria

Galleria fotografica
  • Antonio Marazzi
  • Beate Engelbrecht
  • Judith MacDougall
  • Nasko Kriznar
  • Rossella Ragazzi


Beate Engelbrecht Studi di antropologia, sociologia ed economia. Dottorato nel 1985. Dal 1985 antropologa nell’IWF - Wissen und Medien (Institut für den wissenschaftlichen Film) a Gottinga.
Autrice di libri e saggi scientifici in materia delle politiche per lo sviluppo.
Curatore di libri sull’artigianato e il cinema etnografico e autrice di saggi scientifici di Antropologia Visuale. Produttore esecutivo di 12 film per la IWF e montatore scientifico di 22 film di produttori esterni.
E’ stata docente d’antropologia e antropologia visuale in diverse università (Basilea, Gottinga 1986, Passau 1997, Tubinga 1997/98, Treviri1998/99 e 2000/01, Heidelberg 2001. Dal 1992 tiene corsi estivi di “Pratiche del cinema film etnografico” a Gottinga.
Leader dell’Associazione di Antropologia Visuale della Società Tedesca di Antropologia (DGV). Membro dal 1992 dell'Ufficio di Presidenza di questa Società dal 1992. Membro del consiglio di amministrazione della Society for Visual Anthropology USA 1997-2000.
Dal 1993 direttore del GIEFF - Göttingen International Ethnographic Film Festival.

Nasko Kriznar Nato a Lubiana (Slovenia) nel 1943. Etnologo e archeologo (Università di Lubiana, 1970).
Fondatore e capo del laboratorio audio-visivo del Centro di Ricerca Scientifica dell’Accademia Slovena di Scienze e Arti (1982). Dottorato di Ricerca in metodologia etnografica visiva (1996). Autore di numerose produzioni sul campo di etnografia visiva, di film etnografici e pubblicazioni (Filmografia di film etnografici sloveni dal 1905 al 1980, Ricerca visiva in etnologia, Film etnografico tra tradizione e illusione, Cultura visiva).
Docente di antropologia visiva all’Università Primorska di Koper dal 2004 (lauree BA e MA), dove ha attivato il Centro di Etnografia Visuale. Dal 1979 è l’organizzatore e il responsabile della Scuola Estiva di Etnografia Visuale di Nova Gorica. Dal 2006 gestisce i Giorni del Film Etnografico, Festival Internazionale di Lubiana.

Judith MacDougall Ha realizzato più di una dozzina di documentari in Africa, Australia, India e Cina. Recentemente col film The Art of Regret esamina come la rivoluzione digitale sta cambiando le pratiche fotografiche nel Kunming, Cina, e come la rivoluzione culturale ha influenzato il modo col quale le immagini fotografiche sono considerate. Continua a interessarsi dello sviluppo di nuove strategie per lo studio delle relazioni della gente nei confronti dell’ambiente edificato e della cultura materiale, e delle questioni interculturali. Intende esplorare nuove strade per l’uso del video e delle immagini come strumento di ricerca sul campo.Ha tenuto corsi sul cinema e sulla produzione video negli Stati Uniti, in Europa e in Cina ed è attualmente Visiting Fellow al Centre for Cross-Cultural Research della Australian National University.

Antonio Marazzi Professore di Antropologia culturale, Università degli studi di Padova. E'
stato Presidente della Commission on Visual Anthropology della International
Union of Anthropological and Ethnological Sciences (IUAES). Rappresentante
delle discipline antropologiche presso il Comité de Philosophie et
Sciences Humaines dell'UNESCO. Ha compiuto ricerche in Europa, India e
Giappone. Collabora all'ISMU (Iniziative e studi sulla multietnicità) di
Milano. Tra le pubblicazioni: Lo sguardo antropologico, Antropologia della
visione.

Rossella Ragazzi (docente e cineasta, attualmente ricercatrice post-dottorale all’Università di Tromsø), è nata a Roma nel 1965. I suoi campi di ricerca sono: l’antropologia visiva, l’etnografia, il cinema, con particolare attenzione a tematiche come la performance, la migrazione e l’infanzia. Insegnante aggregata al dipartimento di Visual Cultural Studies, Istituto di Antropologia Sociale dell’Università di Tromsø dal 1998 al 2007.
Fra le sue pubblicazioni recenti:
"Toward Pedagogical Awareness: Teaching Cine-ethnography" in: Visual Anthropology Review, Vol. 23.n. 1 June 2007. Berkeley, University California Press. ‘Memory, Resistance and Speaking the ‘Self’. In: Postma, M. & P.I. Crawford (eds.), CNWS Press & Intervention Press. 2006
Fra i suoi documentari antropologici recenti: ”La Mémoire Dure”, 2000;
“At home in the World”, 2003; ”Walking on Uneven Paths”, 2005; “Firekeepers”, 2007.